Bonus Famiglia
02/10/2017
Bonus Famiglia

Regione Lombardia ripropone anche per quest’anno il Bonus Famiglia: un sostegno economico alle famiglie, in condizioni di vulnerabilità, che sono in attesa di un figlio o che adottano un figlio.
Il Bonus Famiglia ammonta a 1800 euro, erogati in due trances, in caso di gravidanza, o in un’unica soluzione, quando trattasi di adozione.
La domanda può essere presentata esclusivamente on line su www.siage.regione.lombardia.it dal 27 giugno al 31 ottobre 2017.
I requisiti richiesti sono:
  • Residenza in Lombardia per un periodo continuativo di almeno 5 anni: questo requisito dev’essere soddisfatto da entrambi i genitori
  • ISEE ordinario o ISEE corrente in corso di validità non superiore a 20.000 euro
  • Trovarsi in stato di vulnerabilità dovuto a: situazione occupazionale, situazione sanitaria, presenza di provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, altre situazioni di vulnerabilità sociale dichiarate dal Servizio Sociale del proprio Comune di residenza
  • Essere in stato di gravidanza certificato da documento rilasciato da figura sanitaria competente in materia di ostetricia e ginecologia, con l’indicazione della data presunta del parto; oppure in caso di adozione avere sentenza di adozione o decreto di collocamento del minore in famiglia con data non antecedente al 1 maggio 2017
Non è possibile presentare domanda dopo la nascita del proprio figlio. In questo caso il bonus è riconosciuto solo dimostrando che nel periodo compreso tra il 1 maggio e il 28 giugno 2017 fosse in corso la gravidanza.
Il bonus è riconosciuto a patto che il richiedente aderisca a un progetto personalizzato sottoscritto presso il consultorio scelto al momento della domanda, che prevede la collaborazione tra diversi servizi territoriali a sostegno della natalità e della famiglia.
Per sostenere ulteriormente questa modalità progettuale Regione Lombardia ha stabilito delle risorse anche a favore degli Ambiti Territoriali/Comuni, finalizzate all’attivazione di azioni a supporto delle famiglie sia per la diffusione delle informazioni relative alla misura, sia per la presentazione delle domande e per la presa in carico.
Per maggiori informazioni è sufficiente contattare al num. tel. 031/990743 l’assistente sociale Roberta Sala. Oppure è possibile rivolgersi ai Servizi Sociali comunali.
Paragrafi
 
CONTRIBUTI FINO A 2500  EURO PER  SOSTENERE LE FAMIGLIE CHE NON RIESCONO A PAGARE L’AFFITTOCONTRIBUTI FINO A 2500 EURO PER SOSTENERE LE FAMIGLIE CHE NON RIESCONO A PAGARE L’AFFITTO

Il Comune di Faloppio, tramite il Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese, mette a disposizione un sussidio economico per  aiutare quei nuclei familiari che non riescono più a pagare al proprietario il canone locativo.
 
Attraverso la delibera regionale sono state assegnate al Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese risorse pari a 50.340 euro, con le quali saranno finanziate 3 misure di sostegno abitativo finalizzate a:
 
- Alleviare il disagio delle famiglie che si trovano in situazione di morosità incolpevole iniziale nel pagamento del canone di locazione (contributo fino a 2.500 euro);
 
- Sostenere temporaneamente nuclei familiari che sono proprietari di alloggio all’asta a seguito di pignoramento per mancato pagamento delle rate di mutuo per nuove soluzioni abitative in locazione (contributo pari a 2.000 euro);
 
  • Sostenere nuclei familiari per il mantenimento dell’alloggio in locazione il cui reddito provenga esclusivamente da pensione (contributo pari a 1.500 euro).
 
Possono presentare domanda i cittadini residenti in questo Comune, che possiedono i seguenti requisiti:
 
  • Residenza da almeno 5 anni in Lombardia di almeno un membro del nucleo familiare;
  • Non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione;
  • Non essere titolari (né il richiedente né alcun componente del nucleo familiare) di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione in Lombardia di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.
 
Le domande possono essere presentate in Comune, partendo dal 15 ottobre. La scadenza è fissata al 31 ottobre.
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Assistente Sociale Roberta Sala (tel. 031/990743), o ai Servizi Sociali del Comune, oppure scrivere una mail a Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese (servizisocialiolgiatese@yahoo.it), sul cui sito ufficiale sono pubblicati i regolamenti e la modulistica.
 

 
HEALTHY WORK CONCILIAZIONE VITA-LAVOROHEALTHY WORK CONCILIAZIONE VITA-LAVORO

 
Il Comune di Faloppio, in collaborazione con il Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese, ente capofila del progetto, promuove il progetto conciliazione-lavoro “Healthy Work: un lavoro che genera salute nel territorio”.
 
Healthy Work vuole rispondere ai bisogni di lavoratori e lavoratrici, chiamati a conciliare la vita lavorativa attiva con la necessità di accudire figli, genitori o familiari disabili.
 
L’obiettivo principale è quindi quello di favorire la possibilità di fronteggiare gli impegni lavorativi, senza tralasciare i doveri di cura e assistenza dei propri familiari, riducendo le ore di assenza dai luoghi di lavoro e sostenendo le famiglie che si fanno carico dei propri componenti più fragili.
 
Possono fare richiesta di accesso al servizio i lavoratori residenti di questo Comune.
 
Le risorse a disposizione andranno a finanziare:
  • servizi di trasporto (come ad esempio trasporti sociali per visite o per necessità particolari),
  • servizi integrativi di minori (come, per esempio, i servizi ricreativi, educativi e aggregativi diurni, estivi o nei periodi di vacanze scolastiche)
  • servizi di cura di minori, anziani e disabili.
 
Sono, quindi, previsti:
 
- il contributo economico ai lavoratori per i servizi che li supportino nella gestione di figli 0-6 anni (asili nido, scuole materne, baby sitter);
- il contributo alle famiglie per i servizi che involgono i tempi pre e dopo scuola o di chiusura della scuola (spazi compiti, pre-scuola, ludoteche e contesti sportivi coincidenti con i tempi di lavoro dei genitori);
- il contributo per le attività di assistenza e i servizi di accompagnamento destinati a cittadini che versano in condizione di fragilità.
 
I lavoratori interessati possono scaricare il bando pubblicato sul sito del Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese [www.servizisocialiolgiatese.co.it]
 o rivolgersi al Servizio Sociale di questo Comune.